WINE & SONGS│UVA ACERBA – CARMEN CONSOLI

L’inconveniente sopraggiunto,
la delusione,
l’insospettabile

fulmine a ciel sereno.

Le lunghe attese,
l’incombente trepidazione,
ma è vero che
grandi aspettative ingannano
e chi troppo abbraccia, nulla stringe.

L’inconveniente sopraggiunto
fu irreparabile,
ma è vero che
un forte sentire stordisce
e l’istinto soccombe alla ragione.

Non ci aspetteranno più
né Parigi, né Vienna,
le allegre passeggiate
in quella baia del Sud…
…troverai qualcun’altra a cui chiedere:
portami vicino al mare…
portami vicino al mare…
portami vicino al mare…

L’inconveniente sopraggiunto,
la delusione,
ma è vero che
per alcune volpi l’uva è acerba…

Non ci aspetteranno più
né Parigi, né Vienna,
le allegre passeggiate
in quella baia del Sud…
…e già sulla via del ritorno,
solerte, sussurravi:
portami vicino al mare…
ortami vicino al mare…
portami vicino al mare…

portami vicino al mare…
portami vicino al mare…

vicino al mare…
vicino al mare…

ASCOLTA UVA ACERBA

Questa canzone fa parte della raccolta uscita nel 2002 «L’ Eccezione» – intervista ^ Carmen Consoli è l’Eccezione: la prima donna all’Olimpico, in Corriere della Sera, 25 giugno 2003

 

ALTRE CANZONI SUL TEMA VINO 

Sono Francesca Romana, lavoro nel marketing turistico e vivo a Vienna da nove anni. “Scrivo, assaggio, viaggio, ergo sum” è diventato il mio motto.

Continue Reading

* SUMMER WINE * │ WINE & SONGS

Canzone scritta da Lee Hazlewood nel 1966 e diventata famosa dopo il  duetto con Nancy Sinatra.
Un lui che indossa speron di argento riceve del vino estivo da una lei, probabilmente una sorta di sangria, dal momento che si parla di ciligie e fragole. Potrebbe trattarsi di un linguaggio cifrato per alludere ad un’offerta amorosa.

Sono Francesca Romana, lavoro nel marketing turistico e vivo a Vienna da nove anni. “Scrivo, assaggio, viaggio, ergo sum” è diventato il mio motto.

Continue Reading