LE GROTTE DI POLIGNANO A MARE #romanainpuglia #01

 

La prima gita in treno che non faccio da sola mi porta a Polignano a mare (Bari).
Era da tempo che volevo visitare la sua costa, le grotte che hanno reso famosa questa città di mare che vive prevalentemente di turismo e pesca.

Da Brindisi si arriva in maniera agile e veloce in treno per soli 6€ a corsa. Una gita di mezza giornata è possibile per una visita low budget ma di grande impatto.

Arriviamo in treno e seguiamo le indicazioni che ci portano verso la passerella che si affaccia sul mare. Da questo lungo percorso che segue la costa si possono ammirare grotte e la schiuma del mare che si infrange sugli scogli. Il tempo non è particolarmente bello ma il mare ha sempre il suo fascino, soprattutto quando le sfumature grigio-blu ti ricordano che il mare è bello anche di inverno, e che certe località meriterebbero visite anche in altre stagioni.
image

image

image

Proseguiamo con la nostra passeggiata e scopriamo un locale scavato nella roccia, o meglio, che ha trovato posto in caverne naturali scavate nella roccia. Vorremmo fare un aperitivo ma ci blocchiamo quando leggiamo il cartello “entrare solo con abbigliamento consono”. Noi, come ogni comune mortale e comune turista, in estate indossiamo flip flop, Birkenstock e braghe corte.
Decidiamo di procedere con la nostra passeggiata.
image

E iniziamo a scoprire la parte più graziosa e turistica della città fatta di negozietti con prodotti di artigianato locali, i famosi pomi per decorare case e balconi. È un’esplosione di colori e piccoli angoli preziosi di una città vestita a festa. Infatti a metà giugno c’è la festa del santo patrono, San Vito, protettore della città.

image

image

image

image

image

image

Decidiamo di provare a scendere a cercare il mare e troviamo la parte meno caratteristica forse, ma sicuramente singolare per via delle decorazioni ad opera di una mano “moderna”.

Foto e racconto seguono nel prossimo articolo su #PolignanoAMare #vinoservusontour2016
#romanainpuglia2016

STAY TUNED!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Comments

Sono Francesca Romana, lavoro nel marketing turistico e vivo a Vienna da nove anni. “Scrivo, assaggio, viaggio, ergo sum” è diventato il mio motto.

You may also like

Rispondi