Quest’anno è stato dedicato al Modernismo Viennese. La mostra che ho visitato oggi è dedicata ad uno dei padri fondatori di questo movimento.

In occasione del centenario dalla sua morte Vienna dedica una mostra a Otto Wagner, considerato il fondatore del gruppo della Secessione. Il suo obiettivo: adattare il patrimonio formale del passato al moderno principio di funzionalità.

L’architetto (Vienna 1841-1918) ha lasciato un’impronta visibile e tangibile in ogni angolo della sua cittá. Basta pensare a quello che chiamo “il verde Otto Wagner” tipico di molte stazioni della metropolitana. Sue sono anche alcune ville, come la Ernst Fuchs Villa e la chiesa di Steinhof.

Wagner si è dedicato a una revisione urbanistica funzionale di Vienna con contributi anche a ricerche di settore dedicati al concetto di Metropoli. Wagner immaginava una crescita illimitata di Vienna dettata dall’arte che sola può contribuire a creare un soggiorno piacevole per chi la abita.

Lo sviluppo avviene per quartieri-modello, i Gemeinde Bezirke. L’arte moderna offre “forme moderne che rappresentano la nostra epoca e il nostro modo di vita”, scrive nel suo scritto più noto Moderne Architektur. La prima condizione per una soluzione valida rispondente alla mentalità moderna è l’accordo tra arte ed esigenze pratiche, scrive sempre Wagner con lungimiranza.

Una bella mostra per conoscere meglio la nostra cittá Vienna.

➡ Ancora fino al 30 settembre!

Ingresso € 12 / ridotto € 9

Sito ufficiale – MAK www.mak.at/post_ottowagner

Altre mostre dedicate al Modernismo viennese

www.wien.info/it/sightseeing/vienna-2018

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.