L’Orange Wine Festival si svolgerà per l’ottava volta il 28 ottobre presso il MuseumsQuartier di Vienna. Come negli anni passati, sarà un festival per gli amanti del buon vino che potranno incontrare produttori di vino sloveni, austriaci e di altri nove paesi,che si sono specializzati nella produzione di “vini naturali d’autore”.

Cosa rende questa fiera di vini così particolare? 

  •  i produttori vengono personalmente a Vienna per presentare i loro vini bianchi macerati (Orange Wines) e una selezione di vini rossi 
  • si tratta di viticoltori che coltivano esclusivamente uve naturali, intervengono il meno possibile nella vinificazione, utilizzano additivi solo laddove necessario
  • un’attrazione speciale saranno i tanti piccoli aperitivi – vere e proprie “miniature gourmet” – offerti durante l’evento. 
  • la degustazione è una sorta di viaggio culinario attraverso la Slovenia. In questo viaggio sarai “accompagnato” non solo dei viticoltori, ma anche degli chef e dei produttori di alimenti prodotti in modo sostenibili.

Organizzatori della fiera e produttori  sono tutti molto impegnati e pronti a scrivere un “nuovo capitolo della storia della gastronomia”. 

Ciò che li unisce è il rispetto per la natura e i suoi frutti.

Lasciati accompagnare in questo viaggio verso “sud” e goditi il calore dei vigneti assolati nel cuore di Vienna!

Ma cosa sono esattamente gli Orange Wine? 

Orange? il perchè del nome

A causa del loro colore più intenso, ai vini bianchi macerati è stato dato il nome di vini arancioni o ambrati e colmare una piccola ma importante lacuna nell’industria vinicola.

Una questione di sfumature

La scala dell’arancione va dall’oro chiaro all’ambra scura ed è il risultato di un prolungato contatto del mosto con le bucce dell’uva (macerazione) – un processo tradizionale e naturale. 

Sempre più produttori di vino stanno tornando alla natura e alle sue radici. 

I pionieri tra loro sono fervidi sostenitori di concetti naturali e sostenibili di vinificazione e, attraverso il loro atteggiamento e la loro filosofia, attirano sempre più successori, specialmente la prossima generazione. 

Anche il pubblico che apprezza questi vini è in costante crescita.

I principi perseguiti dai viticoltori presenti all’Orange Wine Festival:

  • una vendemmia il più naturale possibile attraverso la raccolta manuale
  • la trasformazione in vino con il minor intervento possibile 
  • macerazione di almeno 36 ore
  • il tenore di zolfo non deve superare la metà del limite comunitario per i vini biologici

Novità di quest’anno: i vini rossi presentati per la prima volta a questa fiera e prodotti secondo gli stessi principi.

ORANGE WINE FESTIVAL in numeri

Ti aspettano più di 100 espositori, provenienti da 13 paesi: di cui circa 80 viticoltori, una ventina di gastronomi, circa 10 artigianato, accompagnati da case editrici e enti del turismo.

Produttori italiani presenti alla fiera

Cantina Bio Natura, Montanar, Dario Prinčič, Draga-Miklus, Incontri, Lodi Corazza.

INFORMAZIONI

Quando: lunedì 28 ottobre 2019, dalle 14-20.30 

Dove: MQ – MuseumsQuartier, Ovalhalle & Arena 21

Ingresso: € 40,00(incl. bicchiere da degustazione con borsa, catalogo, degustazione illimitata)

prevendita: 37,00 € (🔗 oeticket.com)

 

Informazioni e registrazione

🔗 www.orangewinefestival.si

🔗 FB OrangeWineFestival

 

SEGUIMI SU INSTAGRAM! 🔗 @vino.servus 

 

Sieh dir diesen Beitrag auf Instagram an

 

🍇 o r a n g e 🍇 . . Ho fatto un viaggio in un bicchiere, che sa di albicocca matura. Che sa di Georgia. . . #orangewine #vinoservus

Ein Beitrag geteilt von Francesca Romana 🍇 Vino Servus (@vino.servus) am


(Foto credits) Orange Wine Festival 

SEGUIMI SU INSTAGRAM! 🔗 @vino.servus 

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.